Gestione Fondi

Natale Ail 2018

Progetto Caregiver

Progetto Caregiver Sostegno alla famiglia

Quando un bambino si ammala di…..

Il progetto Caregiver è promosso dalle Associazioni AIL Salerno e OPEN e finanziato dalla Regione Campania con l’obiettivo di ascoltare e sostenere chi ogni giorno si prende cura dei bambini malati di patologie oncologiche ed ematoncologiche  afferenti al Reparto di Oncologia e Chirurgia Pediatrica dell’ AORN Santobono-Pausilipon-Annunziata di Napoli e all’U.O. di Radioterapia Pediatrica e al DH Ematoncologico Pediatrico dell’A.O.U. San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno e si articola in quattro diverse forme di aiuto:

distribuzione dell’opuscolo “Quando un bambino si ammala di” Guida per i genitori

- strumento di accompagnamento per i genitori nell’iter terapeutico

- fonte di informazioni puntuali e corrette su tutto il percorso della malattia

- dispensatore di consigli per i comportamenti da assumere nei diversi momenti legati alle terapie 

“Verso un dolore possibile: sentirlo, nominarlo, dargli forma”

percorso formativo, organizzato in collaborazione con la Cattedra di Estetica diretta dalla prof. De Luca – Università degli Studi di Salerno –  e da personale sanitario,  rivolto ad operatori, volontari e  famiglie per:

- approfondire riflessioni in merito al dolore e alla sofferenza col fine di agevolarne la comprensione e l’accettazione;

- sviluppare competenze comunicative e relazionali, alterate durante la malattia dei bambini, con l’intento di facilitare dialoghi e rapporti interfamiliari e interpersonali;

- fornire strumenti per comprendere i vissuti e le esperienze di chi è direttamente coinvolto nelle patologie oncologiche pediatriche;

realizzazione di una rete di partecipazione, collaborazione e gestione condivisa dei genitori e dei piccoli pazienti con la presenza costante di un medico attivo sulle diverse strutture ospedaliere presso cui il bambino deve espletare il suo protocollo di cura, per ridurre il disorientamento e lo stress psicologico connessi sia al cambio di struttura che al cambio di personale

istituzione di uno sportello di assistenza psicologica gratuita

- per garantire una migliore qualità di vita al malato e a chi si occupa di lui

- per alleviare la sofferenza emotiva del bambino malato e dei suoi familiari nei momenti più stressanti della malattia

- per trovare insieme nuove strategie che aiutino ad affrontare al meglio situazioni difficili

- per conoscere e utilizzare le risorse personali necessarie per affrontare con forza e consapevolezza i problemi legati alla malattia oncologica pediatrica

Lo sportello è rivolto a

- i genitori dei bambini durante il ricovero e nei day hospital

- i genitori dei bambini fuori terapia che vivono l’ansia della recidiva

- i genitori con problemi di coppia e/o di gestione del nucleo familiare

- i bambini guariti che devono reintegrarsi nella realtà sociale

- i bambini che una volta guariti fanno fatica a  confrontarsi con i problemi adolescenziali

- i fratelli e le sorelle dei bambini malati

- i genitori e i familiari che devono elaborare il lutto

è possibile effettuare

- colloqui individuali

- colloqui familiari

- psicoterapia

- gruppi di auto-aiuto

Istituzione di uno sportello gratuito di assistenza psicosociale

- informazioni sulle normative di legge per esoneri e agevolazioni per i malati oncologici e per i familiari

- consegna modulistica

- consulenze psicoeducative per le scolastiche

Molti sanno parlare

Noi abbiamo deciso di ascoltare